Essere Vegani a Marrakesh: Tutti i Consigli Per Vivere al Meglio la Città

da Francesca
Mangiare vegano a Marrakesh - Francesca che fa colazione vegana al Riad - AnimoVegan.com

Tutto inizia all’aeroporto di Roma Ciampino dove con Ryanair ho preso il mio volo per Marrakesh. Centro economico del Marocco occidentale, ricco di moschee, palazzi imperiali, rigogliosi giardini, strade labirintiche affollate con un susseguirsi di Souk, nome locale che definisce i mercati del posto, dove puoi trovare di tutto.

Marrakesh è famosa anche per gli incantatori di serpenti che puoi trovare principalmente nella Piazza Jamaa El Fna e per la Tajine di agnello (purtroppo), uno dei piatti tipici della zona.

Non ti nascondo che prima di partire ero piuttosto preoccupata di non riuscire a trovare niente da mangiare e di assistere a scene dove gli animali non vengono minimamente tutelati.

Piazza Jamaa El Fna a Marrakesh, Marocco - animovegan.com

Devo dirti la verità. Se sei molto sensibile al benessere animale (e non solo) come lo sono io, devi partire con la consapevolezza che non sarà raro vedere muli trasportare carichi impressionanti, cavalli attaccati alle carrozze sotto il sole dalla mattina alla sera, scimmie costrette a fare foto con i turisti, legate con un collare stretto alla gola e scene di vera povertà.

Marrakesh comunque ti sorprenderà per i suoi colori, profumi di spezie, i canti provenienti dalle moschee che richiamano i fedeli a pregare, le strade strette e caratteristiche, i palazzi bellissimi che si mostrano in tutto il loro particolare stile e, ebbene sì, l’ottima cucina vegetale.

Ecco quindi la mia guida vegana per il Marocco.

PIATTI MARROCCHINI VEGANI

Solitamente quando viaggio mi piace assaggiare la vera cucina tradizionale del luogo che sto visitando e, con mia sorpresa, ci sono molti piatti tradizionalmente vegani in Marocco! Puoi trovare questi piatti in qualsiasi ristorante e bar della città.

1. TAJINE DI VERDURE: Probabilmente è uno dei piatti più tipici del Marocco. Prende il nome Tajine dal piatto con cui si cucina questo ed anche altri alimenti. In pratica è uno speciale tegame di coccio molto spesso, con un coperchio a forma di imbuto rovesciato, ed il cibo viene cotto e tenuto al caldo direttamente al suo interno per poi essere scoperchiato al momento in cui viene servito.

Tajine di verdure piatto vegano in marocco - animovegan.com

La Tajine di verdure è uno stufato cucinato a lungo sulla brace che tradizionalmente contiene carne e verdure, ma ormai ovunque è possibile trovarlo fatto solo con verdure (lo chiamano Tajine vegetariano ma è essenzialmente vegano).

2. COUS COUS DI VERDURE: Ovviamente non potevo non parlare del Cous cous. Non ha niente a che vedere con quello a cui siamo abituati in Italia. Risulta molto più morbido e pastoso, come sostanza. Ed anche questo viene cucinato in uno speciale tegame e fatto insaporire bene insieme a spezie, verdure e servito con una salsa fatta di pomodoro, spezie e olio.

3. PASTA FILLO RIPIENA DI VERDURE: Un altro piatto vegano delizioso è lo Spring Roll fatto con pasta fillo e ripieno di verdure e frutta di stagione. Dal sapore dolce/salato e particolare ma assolutamente delizioso.

4. TE’ ALLA MENTA: L’ho bevuto la prima notte che sono arrivata a Marrakesh e Amid, il custode del Riad dove ho alloggiato, mi ha offerto il tè alla menta più buono che avessi mai bevuto in vita mia. E’ cosa comune accogliere gli ospiti, non solo i turisti, con questo tè di benvenuto servito con piccoli bicchieri in vetro ed una teiera in metallo tutta ricamata, dal quale, usanza vuole, si deve versare il tè dall’alto, parecchio distante dal bicchiere. Si dice che questo gesto serva per raffreddare il tè e dare più gusto all’acqua attraverso la sua ossigenazione. Ho capito dunque che il tè alla menta è una cosa seria a Marrakesh. La tipologia usata è il Gunpowder al quale i marocchini aggiungono zucchero ed erbe rinfrescanti, tra cui la più usata menta.

5. PANE: Il pane è assolutamente vegano in Marocco in quanto non usano nessun derivato animale nell’impasto. Se ne possono trovare di vari tipi fatti con farine diverse ma tutti con la stessa particolarità, ovvero che non viene cotto in forno ma in speciali padelle messe direttamente sul fuoco. E’ facile trovare anche già dalle prime ore del mattino, dei negozietti che mettono a cuocere l’impasto su dei piani incandescenti, il tutto esposto al di fuori del negozio, sulla strada, ai passanti i quali rischiano di farsi venire una forte acquolina in bocca al solo odore della cottura del pane.

6. OLIVE: Le olive sono davvero deliziose. Normalmente vengono servite come antipasto condite con un mix di pomodoro piccante, olio e spezie marocchine, il che da un sapore straordinario a questi piccoli frutti con il nocciolo.

Olive a Marrakesh in Marocco - animovegan.com

7. DATTERI E FRUTTA: I datteri sono piccoli, pieni di sapore e la frutta è assolutamente deliziosa. Sprigiona un odore paradisiaco e ti fa venire voglia di mangiarla in ogni occasione.

Parlando di cibo però voglio ricordarti che le norme igieniche sono molto diverse rispetto a quelle europee e che l’acqua, se non quella imbottigliata, non è potabile. Ti consiglio quindi di fare molta attenzione a come vengono conservati i cibi e di comprare solo frutta a cui puoi rimuovere la buccia.

I MIGLIORI RISTORANTI PER VEGANI A MARRAKESH

Durante il mio soggiorno a Marrakesh ho provato molti ristoranti e come è normale, alcuni mi sono piaciuti più di altri. Non li ho valutati solo per il cibo e la scelta di cibo vegano, ma anche per quanto riguarda la cortesia del personale, la pulizia e la posizione.

Ecco quindi i ristoranti dove ti consiglio caldamente di provare se ti trovi a Marrakesh, sia che tu sia vegano, vegetariano o onnivoro.

1. EARTH CAFE’: Ristorante e juice bar vegetariano e vegano (4 Derb el Messfloui, Marrakesh 40000, Marocco), aperto sia a pranzo che a cena. L’ingresso è in una stradina stretta ma l’insegna è ben visibile. Il locale è in pieno stile marocchino, la cucina molto buona e le due ragazze che lo gestiscono sono molto gentili e parlano un pò di inglese.

Ti consiglio il vegan burger con lenticchie, riso, verdure, cocco e ginger, oltre che il roll di pasta fillo ripiena di zucchine, prugne, datteri, uvetta e salsa di pomodoro. Anche gli smoothy fatti al momento sono ottimi e dissetanti, perfetti da bere dopo una passeggiata sotto il sole cocente africano.

2. ZEITOUN CAFE’: Ottimo ristorantedotato di una meravigliosa terrazza panoramica e di uno spazio esterno . I prezzi sono assolutamente nella norma (8/10 Euro per il piatto principale) e il personale parla perfettamente inglese.

Qui ho mangiato la miglior Tajine vegetariana di Marrakesh. Le opzioni vegane comprendono tutti i piatti tradizionali vegetali, oltre che macedonie di frutta, dolcetti marocchini e arance con la cannella. Puoi trovare questo caffè ristorante anche in piazza Jamaa El Fna, ma sinceramente su questo non mi esprimo dal momento che non l’ho provato.

Terrazza di un locale a Marrakesh in Marocco - animovegan.com

3. KASBAH CAFE’: Elegante ristorante vicino alla Moschea di Moulay El Yazid (

Il locale è dotato di una piccola e caratteristica terrazza panoramica dove però non è sempre facile trovare posto, quindi ti consiglio di prenotare o di recarti presto al locale.

4. LE TABLE DE LA KASBAH: In assoluto il mio ristorante preferito di Marrakesh. Si trova in una stradina stretta (14 derb hajra، Marrakesh 40000, Marocco) ed è un pò difficile da vedere se non lo stai cercando.

Dotato di una terrazza in cima all’edificio (un rooftop) arredato minuziosamente in pieno stile marocchino, con divanetti, luci soffuse e piante. E’ il posto perfetto sia per una serata elegante con gli amici, sia per una serata romantica in dolce compagnia.

Il cibo è assolutamente delizioso e le opzioni vegane spaziano dalle insalate miste di verdura e frutta, alla Tajine vegetariana. Ma il piatto che ti consiglio assolutamente di consumare è il Cous Cous di verdure, saporito a abbondante.

Il personale è molto simpatico e paziente. C’è anche un cameriere che parla perfettamente italiano, quindi niente paura se non te la cavi bene con l’inglese o il francese.

LA COLAZIONE A MARRAKESH

La colazione ha molta influenza francese, quindi si abbonda di burro e formaggi. Sinceramente non ho mai fatto colazione fuori dal Riad Hayane dove ho alloggiato per tutta la permanenza. Parlando con altre ragazze incontrate in giro però ho potuto constatare che un pò ovunque le opzioni vegane sono composte da pane e marmellata, caffè, macedonia di frutta e a volte dolcetti marocchini fatti con frutta secca, zucchero e farina.

Dolcetti vegani di Marrakesh - animovegan.com

LA SICUREZZA A MARRAKESH E COSA EVITARE

Come ho già detto, Marrakesh è una città meravigliosa ma ovviamente è importante porre attenzione su alcune cose, sia per far sì che il viaggio non si trasformi in una brutta esperienza, sia per evitare di stare male e quindi rovinare tutto.

  • L’ACQUA DI RUBINETTO non è potabile. Ti consiglio quindi di evitare le bevande con il ghiaccio, bere acqua in bottiglia e lavarsi i denti facendo attenzione a non ingoiare l’acqua.
  • ATTIVITÀ’ CHE INCLUDONO GLI ANIMALI. Sembrerà scontato ciò che sto per consigliare, ma purtroppo per molti non lo è affatto. Invece di usare i cavalli da carrozza per fare un giro turistico della medina, sarebbe meglio camminare o affittare una guida; invece di fare il tour nel deserto con i cammelli, meglio andarci con i quad per un divertimento assicurato; anziché farsi foto con scimmie costrette e con serpenti drogati che vorrebbero essere da tutta altra parte, meglio fotografare i caratteristici mercati e l’arte di strada.
Mercatini e negozi a Marrakesh in Marocco - animovegan.com
  • HEY AMICO, QUELLA STRADA E’ CHIUSA/STANNO PREGANDO. Sicuramente ti capiterà di sentirti rivolgere queste parole, specialmente se per sbaglio capiti in un quartiere non proprio turistico della Medina o se giri spaesato con la mappa in mano. Non dargli retta, la strada non è chiusa, è solo una trappola per turisti molto in voga. La trappola consiste nel “salvarti” e riportarti sulla retta via facendo finta di fare l’amico per poi chiederti un sacco di soldi onde evitare problemi. Se dovesse capitarti, mantieni il sangue freddo e non cedere, piuttosto nomina la parola Polizia e continua a camminare ignorando tutti. C’è infatti una polizia turistica che gira in incognito proprio per evitare episodi come questo, e gli abitanti di Marrakesh ne sono molto spaventati.
  • NIENTE NEGOZI E NIENTE DONNE IN GIRO: STOP, WRONG WAY!! A volte capita di perdersi tra le strade labirintiche della Medina ma, se vedi negozi e donne in giro non preoccupati, il posto è sicuro. Puoi riconoscere un posto malfamato se non vi è la presenza di donne e negozi appunto, dato che in zone di questo tipo vengono evitate dalle donne del posto e non ci aprono di certo i negozi turistici. Ti consiglio quindi di usare sempre le strade principali e più affollate e di non rivolgere la parola a nessuno.
  • SEI TURISTA QUINDI TI CHIEDO PIU’ SOLDI. Questo è un classico, tutti o quasi cercheranno di spillarti più soldi del dovuto perché sei un turista quindi non cadere nella trappola. Contratta sempre il tuo prezzo, altrimenti finirai per spendere quanto spenderesti in una città Europea.
Francesca a Marrakesh in Marocco - animovegan.com

Hai intenzione di organizzare una vacanza in Marocco ma hai molti dubbi al riguardo? Non esitare a scrivermi, sarò molto felice di rispondere a tutte le tue domande.

Se invece vuoi leggere altre guide di viaggio, trovi altri articoli nella sezione viaggi. Nel frattempo, ti lascio al riassunto della mia recensione di Marrakesh.

0 commento
0

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento