Pudding di Fragole: Vegan e Light • AnimoVegan

Pudding di Fragole: Vegan e Light

da Francesca
Pudding di fragole-Animovegan

Il pudding di fragole è uno dei miei dolci estivi preferiti. Fresco e saporito è perfetto a fine pasto o anche merenda, magari accompagnato da altra frutta fresca. Sono sicura che conquisterà anche te per la sua semplicità e bontà.

Pudding di Fragole Light

Quando il caldo inizia a farsi sentire, tutto quello che voglio è un dessert semplice, che non mi obbliga ad accendere il forno e perché no, anche light, così da poterlo mangiare anche tutti i giorni se mi va. Sei d’accordo?

Le fragole sono già di per se un frutto molto leggero e povero di calorie, rinfrescante e dissetante ma, per rendere questo pudding davvero light, ho utilizzato fragole ben mature e saporite, in modo che con la cottura sprigionassero tutto il loro sapore.

Ho poi utilizzato del latte di mandorla senza zuccheri aggiunti e ho preferito utilizzare la stevia al posto dello zucchero perché trovo che il suo sapore delicato si sposi a meraviglia con la dolcezza delle fragole.

Pudding di Fragole vegano - animovegan.com
Pudding di fragole

Cosa è la Stevia

Come ho accennato sopra, per questa ricetta ho utilizzato la stevia. Un dolcificante naturale estratto dalla stevia rebaudiana, una pianta molto coltivata in Brasile e Paraguay. Una delle caratteristiche più interessanti della stevia è che dolcifica più dello zucchero e non contiene calorie. Infatti 100gr di zucchero equivalgono a 40gr di stevia.

E’ quindi un ottimo sostituto dello zucchero specialmente per chi è affetto da diabete, in quanto non alza la glicemia e aiuta a regolare gli zuccheri nel sangue. La stevia è inoltre ricca di antiossidanti, minerali, vitamine e flavonoidi che aiutano la pelle a mantenersi giovane.

Proprio grazie alla stevia sono riuscita a rendere questo budino di fragole davvero light, senza grassi e senza zuccheri aggiunti, ma ti assicuro che quando lo assaggerai non crederai alle tue pupille gustative per quanto è buono!

Cosa è l’Agar Agar

Un altro prezioso alleato che ho utilizzato per la creazione di questo pudding di fragole è l’Agar Agar, un gelificante vegetale che deriva dalle alghe ed è davvero molto semplice da usare e che , a seconda della quantità utilizzata ti permette di ottenere molte consistenze diverse.

La particolarità dell’agar agar è di essere totalmente insapore, il che lo rende perfetto sia nelle ricette dolci sia in quelle salate. In questa ricetta ho utilizzato due cucchiaini di agar agar per 800ml di latte di mandorle e la consistenza è venuta davvero perfetta.

Pudding vegano di fragole - animovegan.com
Pudding vegan di fragole

Dove Compro l’Agar Agar?

Fino a poco tempo fa lo compravo sempre nei negozi biologici e di alimentazione naturale ma da qualche tempo non ho difficoltà a trovarlo anche nei normali supermercati. Di solito sta nella sezione dove ci sono tutti gli ingredienti per i dolci oppure nella sezione integratori e alimenti salutistici. Anche i negozi di alimentazione naturale online ne sono sempre provvisti.

La Ricetta del Pudding di Fragole

La ricetta di questo pudding è davvero facilissima e servono solo 4 ingredienti, pochi minuti di preparazione senza neanche accendere il forno e ti assicuro che sporcherai una sola pentola, meglio di così non ce n’è! Io ho utilizzato il latte di mandorla ma puoi tranquillamente utilizzare il tuo latte vegetale preferito. Le dosi indicate sono per tre porzioni di pudding.

Ingredienti:

  • 300gr di fragole mature e zuccherine
  • 800ml di latte di mandorla senza zuccheri aggiunti
  • 40gr di stevia
  • 2 cucchiaini di agar agar
  • foglie di menta per decorare (facoltativa)

Procedimento:

  1. Per prima cosa pulisci le fragole e tagliale in pezzetti non troppo grandi. Poi trasferiscile in una padella dai bordi alti e aggiungi il latte di mandorla, la stevia e l’agar agar.
  2. Accendi la fiamma e porta il composto a bollore mescolando di tanto in tanto. Dopodiché spegni la fiamma e versa il tutto in tre bicchieri, lasciando raffreddare per qualche ora.
  3. Infine fai riposare i pudding di fragole in frigo per almeno 4/5 prima di servirli.
Pudding di fragole light

Un Dolce Adatto per chi è a Dieta

Ti consiglio altamente questo dessert se stai facendo una dieta dimagrante ma non vuoi rinunciare a un dolcetto ipocalorico oppure se hai problemi di glicemia alta perché questo dolce apporta dalle 60 alle 90 calorie per porzione (dipende dal latte utilizzato), è senza zuccheri aggiunti, senza grassi e tutto questo senza nulla togliere al sapore. Il pudding di fragole è inoltre adatto agli intolleranti al lattosio, e a chi ha problemi con il glutine in quanto non ne contiene.

Se sei in cerca di altre ricette gustose ed ipocaloriche ti consiglio queste dal blog:

Se provi il mio pudding di fragole lascia un commento e fammi sapere cosa ne pensi! e se fai una foto e la condividi su instagram, ricordati di taggarmi con @animovegan. Amo vedere le tue creazioni usando le mie ricette. Buon divertimento ai fornelli!

Pudding di fragole-Animovegan

Pudding di fragole

Sei in cerca di un dessert light e con poche calorie? Questo pudding di fragole farò proprio al caso tuo! Vegano, salutare e delizioso. Ti conquisterà. Ricette pudding, budino, fragole, light, pudding di fragole European
Porzioni: 3 Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Valori nutrizionali 60 Calorie 20 grams Grassi
Voto 5.0/5
( 1 votato )

Ingredienti

  • 300gr di fragole mature e zuccherine
  • 800ml di latte di mandorla senza zuccheri aggiunti
  • 40gr di stevia
  • 2 cucchiaini di agar agar
  • foglie di menta per decorare (facoltativa)

Istruzioni

  1. Per prima cosa pulisci le fragole e tagliale in pezzetti non troppo grandi. Poi trasferiscile in una padella dai bordi alti e aggiungi il latte di mandorla, la stevia e l’agar agar.
  2. Accendi la fiamma e porta il composto a bollore mescolando di tanto in tanto. Dopodiché spegni la fiamma e versa il tutto in tre bicchieri e lascia raffreddare per qualche ora.
  3. Infine lascia i pudding di fragole in frigo per almeno 4/5 prima di servirli.
0 commento
0

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento